Pirati, spiagge y mucho mas a El cotillo, Fuerteventura.

 

Siamo a El Cotillo, un piccolo paesello di pescatori a nord di Fuerteventura, un’isola dell’arcipelago canario che negli ultimi anni stiamo tutti sentendo nominare parecchio. Un pò perché, grazie al vento costante, ormai è diventata una delle tappe preferite tra surfers, windsurfers e kiters, categorie di sportivi esigenti e in continuo aumento.IMG_0084 E un pò perché con la crisi tutti cercano mete low budget per le proprie vacanze e questa è l’ideale  per quattro semplici motivi:

1- E’ relativamente vicino a casa,  a sole 4 ore  di volo dall’Italia;

2- Possibilità di partire con i classici pacchetti vacanze proposti  dai tour operator,   ma anche “fai da te”  grazie ai voli low cost a prezzi stracciati presenti in quasi tutti gli aeroporti italiani;

3- Prezzi incredibilmente alla mano su tutta l’isola  sia per alloggi e appartamenti, che  per  la vita diurna e notturna;

4-  Le Isole Canarie sono da sempre conosciute come “i Caraibi Europei”  perché  vantano di un clima tropicale che regala una ventilata primavera anche in inverno!

  El Cotillo sta prendendo piede da poco nel turismo, oltre ad avere i requisiti per la perfetta vacanza low budget e un paesaggio che ti folgora appena arrivi, ha storie e leggende di tutti i tipi e un passato piratesco degno di nota!

El cotillo

I pirati berberi invasero e abitarono l’isola nel XV sec.  continuando  a saccheggiare e infestare le acque dell’oceano circostante per anni,  finché la Corona di Castilla conquistò il pueblo (trad. paese-villaggio)  nel ‘700,  scacciando i pirati e liberando il  porto de El Cotillo e i  circostanti…  Costruirono in quei tempi  la famosa Torre del Tostòn ai piedi della scogliera. Un  tempo,  questa torretta che guarda l’oceano,  era la bastiglia anti-pirati  che usavano per gli avvistamenti.  Oggi ospita varie esposizioni d’arte e il centro di info turistiche.

I pirati inglesi, francesi e berberi continuarono ad attaccare El Cotillo per anni, c’è chi dice che l’ultimo attacco risale alla fine degli anni ‘20.. ma questa potrebbe essere un’altra  leggenda!

IMG_2040cotillo Con la Torre del Tostòn finisce anche  il centro abitato,  le case,  i ristorantini e i bar de El Cotillo  e  iniziano le lunghissime e bellissime spiagge che lasciano imbambolati al primo sguardo! La scogliera e l’oceano fanno da cornice alla distesa di sabbia chiara disegnata dal vento.. il paesaggio ideale per  i fotografi in cerca d’ispirazione! Spesso sulla spiaggia o nei dintorni si vedono troupe televisive che girano film o documentari e la cosa non stupisce affatto , perché la bellezza di questo piccolo paradiso canario è davvero indescrivibile  solo con le  parole.

Inoltre, non solo è divertente per  surfers e kiters provetti ma è anche uno spot perfetto per i principiantiIMG_0205 che vogliono imparare al meglio.. e ovviamente è l’ideale per chi  cerca il relax,  l’aria pulita, il trekking e le gite a cavallo.  Si può approfittare delle strade sterrate e poco trafficate che si trovano sopra gli scogli per lunghe passeggiate a piedi o a cavallo.  Oppure della lunghissima spiaggia per fare jogging o  yoga, godendo  dei meravigliosi suoni della natura e dell’oceano.

E’ molto facile arrivare a El Cotillo, ci sono gli autobus che partono da La Oliva e da diversi paeselli dell’isola, pochi ma ci sono! Io che arrivavo da Corralejo ho usato il classico autostop, diciamo il mezzo di trasporto più veloce ed efficace dell’isola!

Insomma… El Cotillo è il posto ideale per gli amanti della natura e della vita spartana, per gli sportivi  e, ovviamente,  per chi nell’animo si sente un pirata e vuole cercare.. chissà.. le sue origini!

IMG_2106cotillo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...